logo-soenergy
Numero Verde 800 979 070
Condividi questa pagina:
Home page | Gas | Pagina corrente: Imposte e agevolazioni

Gas Imposte e agevolazioni

Agevolazioni fiscali
Clienti residenziali
Dal 1° gennaio 2008 il numero 127-bis tabella A parte III del D.P.R. n. 633 del 1972 prevede l'applicazione dell'aliquota IVA del 10% per la somministrazione di gas naturale usato per combustione per usi civili limitatamente ai primi 480 mc annui.
Pertanto l'aliquota iva ridotta del 10% andrà applicata non più alla somministrazione di gas naturale usato come combustibile per usi domestici di cottura cibi e produzione di acqua calda di cui alla tariffa T1, ma alla somministrazione di gas naturale usato per combustione per usi civili limitatamente ai primi 480 mc annui.

Clienti business (con partita IVA)
La legge prevede alcune riduzioni ed esenzioni, in casi particolari dettagliatamente indicati, in merito alle imposte che concorrono alla determinazione del prezzo di fornitura del gas metano.
Sono disponibili informazioni su:
  • Riduzioni ed esenzioni imposta di consumo e addizionali regionali
  • Applicazione aliquota IVA ridotta alle forniture di metano
  • Non imponibilità aliquota IVA sulle forniture di metano
Accisa e addizionale regionale
Le forniture per il consumo di gas naturale sono soggette alle accise e alle addizionali regionali, queste ultime con aliquote differenziate a seconda dell'ubicazione geografica dell'utenza e del tipo di utilizzo. Per l'addizionale non serve alcun tipo di modulistica perché viene applicata automanticamente.

Usi industriali - rif. Decreto Legislativo 26 ottobre 1995 n. 504 - Articolo 26
Alcuni impieghi di gas naturale possono essere assoggettati ad un'aliquota "agevolata", ossia un'aliquota ridotta rispetto a quella ordinaria.
L'agevolazione può essere concessa, esclusivamente su richiesta del cliente, quando il gas naturale viene impiegato per svolgere le seguenti attività:
  • attività industriali, artigianali, agricole e teleriscaldamento;
  • attività alberghiere e di ristorazione;
  • negli impianti sportivi gestiti da associazioni dilettantistiche senza fine di lucro;
  • attività ricettive svolte da istituzioni finalizzate all'assistenza esclusivamente dei disabili, degli orfani, degli anziani e degli indigenti anche quando non è previsto lo scopo di lucro;
  • attività di distribuzione commerciale all'ingrosso e al dettaglio.
Documenti da presentare per chiedere l'applicazione dell'aliquota accisa agevolata
Per fare richiesta di applicazione dell'aliquota Accisa agevolata devono essere presentati e firmati in originale, per ogni contatore e/o punto di fornitura per i quali si richiede l'agevolazione, i seguenti documenti:
  • Modulo per la richiesta di applicazione dell'aliquota Accisa Agevolata completa di dichiarazione sostitutiva;
  • Documento di riconoscimento non scaduto del legale rappresentante della società che esegue la richiesta o fotocopia leggibile;
  • Visura camerale aggiornata della società richiedente, per verificare se il tipo di attività svolta ha diritto all'agevolazione;
  • Per gli "Esercizi di Ristorazione", copia leggibile della Licenza d'esercizio in uso;
  • Statuto delle associazioni e/o istituzioni per quanto riguarda le attività dilettantistiche svolte senza scopo di lucro e le attività ricettive finalizzate all'assistenza esclusivamente di disabili, orfani, anziani e indigenti.
Questi documenti devono necessariamente essere presentati contemporaneamente, al momento della richiesta di attivazione della fornitura o in un successivo momento, ma comunque prima dell'inizio della fornitura stessa.
La documentazione deve essere inviata a Soenergy S.r.l. - Via Pietro Vianelli, 1 - 44011 Argenta (FE) o presentata direttamente allo Sportello Clienti di riferimento (visita la sezione Sportelli).

Forze armate nazionali (corpi facenti parte del Ministero della Difesa)
Per le Forze armate nazionali è prevista una particolare aliquota di accisa ridotta attualmente pari a 0.01166 €/mc e l'esenzione dall'applicazione dell'addizionale regionale. Precisiamo che appartengono alle Forze rmate nazionali l'esercito (quindi anche l'arma dei carabinieri), la marina, l'aereonautica e la guardia di finanza.
Le forze armate nazionali devono presentare formale istanza con l'indicazione delle utenze (uffici, caserme, alloggi di servizio, ecc...) adibiti agli usi ammessi all'agevolazione, con allegata copia del documento riconoscimento; nel caso di alloggi occupati dal personale, anche al di fuori della caserma, occorre anche la sottoscrizione del comando che ne dichiari l'uso istituzionale.

Casi di esenzione dall'accisa e dall'addizionale regionale
Il gas naturale è esente dall'applicazione dell'accisa e della relativa addizionale regionale quando è destinato ad essere fornito ai seguenti soggetti:
  • nel quadro di relazioni diplomatiche o consolari;
  • organizzazioni internazionali riconosciute e ai membri delle stesse;
  • alle forze armate di qualsiasi stato (esclusa l'Italia) che sia parte contraente del trattato del Nord Atlantico (N.A.T.O.) per i soli usi istituzionali o ufficiali quali rappresentanze diplomatiche e consolari e appartenenti a Stati con i quali, in base a specifici accordi, viene concessa l'esenzione iva.
Casi di esclusione dall'accisa e dall'addizionale - fuori campo
Il nuovo articolo 21 del D.lgs. 26/07 prevede la non applicabilità con la conseguente esclusione dal campo di applicazione delle accise, ai seguenti impieghi di gas naturale:
  • per la riduzione chimica;
  • nei processi elettrolitici;
  • nei processi metallurgici, classificati nella nomenclatura generale delle attività economiche nella comunità europea sotto il codice DJ 27;
  • nei processi mineralogici classificati nella nomenclatura generale delle attività economiche nella comunità europea sotto il codice DI 26.
I soggetti che hanno diritto all'esclusione devono presentare apposita istanza.

Applicazione Aliquota I.V.A. Ridotta
A decorrere dal 1° gennaio 2008, il numero 127-bis della tabella A, parte III, allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, modificato dall'articolo 2, comma 5, del D.lgs. 2 febbraio 2007, n. 26, prevede l'applicazione dell'aliquota IVA del 10 per cento per la somministrazione di gas naturale usato per combustione per usi civili limitatamente a 480 metri cubi annui. Per usi civili, come da chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate (circolare 2/E del 17/01/2008), devono intendersi le tipologie d'impiego del gas naturale diverse da quelle "industriali", così come definite dall'art. 26 del D.Lgs. 26/10/1995 n.504.

Restano in ogni caso valide le disposizioni ai sensi del numero 103) della tabella A, parte III, allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, che prevedono l'applicazione dell'aliquota IVA ridotta del 10 per cento alle forniture di gas naturale per i seguenti usi:
  • di imprese estrattive e manifatturiere, comprese le imprese poligrafiche, editoriali e simili (come individuate nei gruppi dal IV al XV dai decreti ministeriali 29.10.1974 come chiarito dalla circolare n.26 del 19/03/1985, recanti la tabella dei coefficienti di ammortamento);
  • di imprese agricole;
  • di imprese che impiegano gas naturale per la produzione di energia elettrica.
Le imprese utilizzatrici che hanno diritto all'applicazione dell'aliquota iva del 10 per cento devono presentare formale istanza.

Allegati
Forze armate
Dimensione file: 157 kB [Nuova finestra]
Applicazione accisa fuori campo
Dimensione file: 487 kB [Nuova finestra]
Applicazione accisa fuori campo - Informativa
Dimensione file: 313 kB [Nuova finestra]
GAS - Dichiarazione riduzione IVA
Dimensione file: 222 kB [Nuova finestra]
Modulo richiesta accisa agevolata
Dimensione file: 293 kB [Nuova finestra]

Soenergy Srl - 44011 Argenta (FE), via Pietro Vianelli, 1 Capitale sociale € 2.500.000,00 I.V. - C.F., P.I. e Registro Imprese di Ferrara 01565370382